Allergia all’ambrosia: sintomi e test  

allergia all'ambrosiaCredits: Pixabay

Soprattutto se abitate nel Nord Italia, in particolare in Lombardia, potreste aver già sentito dell’allergia all’ambrosia, una forma allergica stagionale che colpisce da fine agosto/inizio settembre fino a tutto ottobre. Se siete fortunati, ne avete solo sentito parlare, ma potreste anche essere dei soggetti allergici, pur non sapendolo con certezza. Il raffreddore che vi tormenta alla fine dell’estate potrebbe non essere solo un raffreddore, ma non vi allarmate e chiedete un parere al vostro medico di base. 

Premesso che l’ambrosia non è solo il mitologico cibo degli dei, con questo nome si identifica una pianta erbacea che fiorisce dalla seconda metà di agosto.
Essa è molto resistente e riesce a sopravvivere anche a condizioni estreme. Non è autoctona ma è arrivata in Europa dalle Americhe, probabilmente trasportata dagli aerei che facevano scalo a Milano.

I pollini dell’Ambrosia si propagano nell’aria fino all’autunno, con un picco a settembre, scatenando moltissime reazioni allergiche

Soprattutto in Lombardia, quella all’ambrosia è diventata una delle allergie ai pollini più diffuse. Vediamo allora i sintomi provocati da questa pollinosi e quali test si possono fare per diagnosticarla.

I sintomi dell’allergia all’ambrosia 


I fastidi provocati da questa forma allergica sono simili a quelli scatenati dalle altre pollinosi, ma generalmente sono più persistenti e, in alcuni casi, più gravi. I sintomi principali sono: 

  • Starnuti frequenti e “a salve” 
  • Lacrimazione eccessiva 
  • Prurito e bruciore agli occhi 
  • Arrossamento agli occhi 
  • Fotosensibilità 
  • Congestione nasale 
  • Prurito al naso 
  • Naso che cola, producendo una secrezione piuttosto liquida 
  • Asma allergico nelle forme più gravi  

Dunque, gli allergici all’ambrosia hanno un’alta possibilità di sviluppare anche una forma di asma allergico che si presenta con tosse, fiato corto, dispnea, respiro sibilante e senso di costrizione al torace. I più fortunati, invece, potrebbero vivere questa allergia come un raffreddore difficile da debellare. In ogni caso, la qualità della vita degli allergici ai pollini rischia spesso di essere compromessa, anche in virtù del fatto che gli allergici all’ambrosia sono frequentemente “polisensibilizzati”, cioè sono sensibili ad altri allergeni, come specie diverse di pollini e acari. 

Oltre a specifiche cure prescritte dai medici, per affrontare al meglio il periodo di picco dell’allergia all’ambrosia, è utile tenere sotto controllo il calendario dei pollini, come quello che trovate sempre disponibile e aggiornato nel nostro blog.

I test per diagnosticare l’allergia all’ambrosia


Se da agosto a ottobre vi sembra sempre di avere il raffreddore o presentate sintomi simili a quelli prima esposti, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico di famiglia che, dopo un consulto, vi potrà prescrivere dei primi test per l’allergia ai pollini.

In particolare, grazie ai nuovi LEA introdotti nel marzo del 2017, il medico di base può prescrivere alcuni esami sierologici, come il Rast Test, che servono a individuare gli anticorpi che si attivano a contatto con un allergene (IgE TotaliIgE Specifiche) e, di conseguenza ad individuare eventuali forme allergiche. 

 

 

Fonti 

Approfondimenti sull’allergia all’ambrosia  
http://www.tantasalute.it/articolo/allergie-attenzione-all-ambrosia/33005/
http://www.allergologo.net/2013/07/03/ambrosia-cose-e-quando-fiorisce/ 
http://www.humanitasalute.it/clima-e-stagioni/6406-ambrosia-regina-dellallergia/ 
http://www.pneumologo-ballor.it/articoli/195-asma-allergico-da-ambrosia-il-parere-dello-pneumologo.html  

Focus del Ministero della Salute sulle allergie ai pollini  
http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=188&area=Vivi_sicuro 

17 Condivisioni

Be the first to comment on "Allergia all’ambrosia: sintomi e test  "

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi