Rinite allergica: che cos’è e da cosa è causata 

Rinite allergicaDiritto d'autore: ryanking999 / 123RF Archivio Fotografico

Quando si parla di rinite non si può parlare al singolare. Esistono, infatti, diverse forme: infettiva (il comune raffreddore), allergica e altre forme scatenate da sostante irritanti, disfunzioni ormonali e farmaci. Tra tutte queste sarebbe da tenere sotto controllo soprattutto la rinite allergica, causata da diversi tipi di allergeni.  
Generalmente insorge durante l’infanzia e prima dei vent’anni, ma le sue ripercussioni, soprattutto se non opportunamente diagnosticata, si subiscono per tutta la vita, anche se non sempre ne siamo consapevoli. Per questo motivo, è molto importante che la rinite venga diagnosticata correttamente. Solo la consapevolezza del disturbo ci può aiutare a gestire meglio le allergie. 

Le cause della rinite allergica


 Sono davvero tanti e variegati gli allergeni che scatenano questa forma allergica. Di base, essa si può distinguere in due forme a seconda dell’allergene coinvolto, quindi troviamo la rinite allergica stagionale e la rinite allergica perenne. Vediamo allora quali sono i diversi fattori scatenanti. 
A scatenare la rinite allergica stagionale sono principalmente i pollini, in particolare quelli delle graminacee e delle erbe infestanti come l’ambrosia. A provocare quella perenne, invece, sono gli acari della polvere (anche se questi si fanno sentire di più in determinati periodi), la muffa, la forfora degli animali (come quella che scatena l’allergia ai gatti) e anche le secrezioni degli scarafaggi. 

I sintomi della rinite allergica


 I sintomi della rinite allergica possono essere confusi con un banale raffreddore, solo che, a differenza di questo, la forma allergica  è più persistente e si presenta anche in stagioni durante le quali non è comune essere raffreddati. Inoltre, a scatenare i disturbi nelle due condizioni sono due fattori completamente diversi: nella rinite infettiva (raffreddore) i sintomi sono provocati da un’infezione virale, mentre nella forma allergica troviamo una vera e propria reazione eccessiva del sistema immunitario che entra in contatto con determinati elementi. 

Alla luce delle differenze con il raffreddore, i principali sintomi della rinite allergica sono i seguenti: 

  • lacrimazione 
  • starnuti 
  • prurito al naso e agli occhi 
  • naso che cola 
  • congestione delle mucose nasali (naso chiuso) 
  • difficoltà a respirare 
  • senso di oppressione al torace 
  • disturbi del sonno 
  • aggravamento dell’asma 

Come potete vedere, alcuni dei sintomi possono avere un impatto fortemente negativo sulla qualità della vita. I disturbi del sonno, ad esempio, possono provocare stanchezza diurna e difficoltà di concentrazione sia negli adulti che nei bambini. Più banalmente, vivere in uno stato perenne di raffreddore non rappresenta certamente una condizione ideale. Dati i sintomi, non sorprende quanto sia importante far diagnosticare la rinite allergica.

La stessa European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI, Accademia Europea di Allergia e Immunologia Clinica) ha dichiarato: “Sottoporsi ad adeguati test allergologici è un prerequisito per ottenere cure ottimali, incluse la farmacoterapia, l’immunoterapia e la possibilità di evitare il contatto con gli allergeni”.
Alla luce di tutto ciò, noi vi consigliamo caldamente di rivolgervi al vostro medico di base che potrà prescrivervi dei primi test allergologici sierologici (generalmente il Rast Test) grazie all’entrata in vigore dei LEA 2017. Se a presentare disturbi sono i vostri figli, potete tranquillamente rivolgervi al pediatra per avere un consulto e l’eventuale prescrizione degli esami del sangue. 

 

 

 

Fonti 

http://www.humanitas.it/malattie/rinite-allergica 

http://www.ilmiorespiro.it/rinite-allergica/ 

https://it.wikipedia.org/wiki/Rinite_allergica 

http://www.saninforma.it/malattie-dalla-a-alla-z/rinite-allergica 

 

Pubblicazioni scientifiche internazionali 

  • Szeinbach SL et al. J Manag Care Pharm 2004; 10(3): 234–238.  
  • Roberts G et al. Allergy 2013; 68: 1102–1116.  
  • Nathan RA The burden of allergic rhinitis. Allergy Asthma Proc 2007; 28: 3–9. 
  • Bousquet J et al. Allergy 2008; 63 (suppl 86): 8–160. (ARIA Guideline).  
  • NIH. Guidelines for the Diagnosis and Management of Asthma 2007. NIH Publication 08-4051.  
  • Ciprandi G et al. Eur Ann Allergy Clin Immunol 40(3) ; 2008: 77–83.  
  • Petersson CJ et al. Sensitization profile in undiagnosed children with skin and respiratory allergy-like symptoms in primary care. Abstract presented at WAO, Buenos Aires, Argentina 6–10 December 2009.  
  • Wickman M Allergy 2005; 60 (suppl 79): 14–18.  
  • Duran-Tauleria E. et al. Allergy 2004; 59 (suppl 78): 35–41.  
  • Niggemann B. et al. Pediatr Allergy Immunol 2008; 19: 325–331. 
  • Zethraeus N Ital J Pediatr. 2010; 36: 61.  
  • Bønnelykke K et al. J Allergy Clin Immunol 2008; 121: 646–51.  
  • Belhocine W et al. Pediatr Allergy Immunol 2011; 22: 600–607.  
  • Bacharier LB et al. Allergy 2008; 63: 5–34.  
  • James T Am Fam Physician 2002; 66: 621–626.  
  • Eigenmann P. A et al. Pediatric Allergy and Immunology 24 (2013) 195–209.  
  • Pawankar R et al.World Allergy Organization (WAO) White Book on Allergy, 2011.  
  • Söderström L et al. Allergy 2003; 58: 921–8.  
  • Sampson HA J Allergy Clin Immunol 2001; 107: 891–6. 
0 Condivisioni

Be the first to comment on "Rinite allergica: che cos’è e da cosa è causata "

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi