Quanti allergici ci sono in Italia? Un po’ di statistiche

quanti allergici ci sono in Italia

È possibile rispondere alla domanda su quanti allergici ci sono in Italia? Sì e no. Abbiamo a disposizione numeri sugli allergici diagnosticati e abbiamo a disposizione sondaggi con interviste a campione. Tuttavia, una buona fetta delle allergie non viene diagnosticata ufficialmente. Non certo perché manchino i mezzi per farlo, ma soprattutto perché non sempre si pensa che i disturbi che percepiamo possano essere di natura allergica. Per questo raccomandiamo, in caso di sintomi sospetti, di rivolgervi al vostro medico di base che potrebbe, dopo il consulto, prescrivervi dei primi test allergologici.

Pur in un quadro potenzialmente non completo, ci sono diverse indagini statistiche sulla diffusione delle allergie in Italia e nel mondo. Vediamone insieme alcune.

Statistiche sulle allergie in Italia


allergici

Guardando i dati Istat, ricavati dalle indagini campionarie condotte dall’istituto, le persone affette da malattie allergiche croniche in Italia nel 2016 sarebbero il 10,7% della popolazione. Anche se la percentuale degli affetti da allergie resta abbastanza costante nel corso degli ultimi anni, guardando al periodo compreso tra l’anno 2009 e il 2016, il numero minore di casi si registra nel 2010 (9,8% della popolazione), mentre il numero di casi più elevato si registra nel 2016, con il 10,7% della popolazione affetta da allergia, con un trend crescente.

allergici

Il Nord-Ovest è il territorio con più casi registrati (11,7%), mentre il Sud è quello con il minor numero di casi registrati dalle indagini Istat (9,7%). Guardando più in dettaglio alle regioni, le tre con la minore percentuale di casi sono la Campania, il Molise e la Sicilia, mentre in testa alla classifica si trovano la Valle d’Aosta, la Lombardia e l’Abruzzo.

allergici

Tra le femmine le allergie sembrano essere un po’ più diffuse rispetto a quanto lo sono tra i maschi: le femmine che soffrono di un’allergia, nel 2016, sono l’11,6%, mentre i maschi sono il 9,7%. Si tratta di una differenza di quasi due punti percentuali.

statistiche allergie

Per quanto riguarda l’età, i giovani fino ai 14 anni e gli ultra settantacinquenni sono coloro tra i quali sembrano meno diffuse le malattie allergiche (ne è colpito il 6,8% dei giovanissimi e l’8,6% dei più anziani), mentre la fascia d’età in cui trovano maggiore diffusione, secondo questi dati Istat, è quella compresa tra i 20 e i 24 anni, con il 14,5% delle persone che soffrirebbe di un’allergia.

allergici

Interessante anche notare la distribuzione delle allergie rispetto alle classi professionali. Coloro che soffrono meno di allergie sono i ritirati dal lavoro (8,2%) e le persone in cerca di prima occupazione (10%), dicono i dati ISTAT relativi al 2016. Soffrirebbero di allergie, invece, soprattutto coloro che occupano posizioni direttive, di quadro e impiegato (il 14,6% della popolazione), immediatamente preceduti dagli studenti, tra la cui popolazione si conta il 13,6% dei casi.

E nel mondo? Da una ricerca del 2013 di Pawankar e altri studiosi, diffusa anche dalla World Allergy Organization, tra il 10 e il 40% della popolazione mondiale soffrirebbe di allergia. L’Italia sarebbe dunque in linea con i dati internazionali.

Quanto sono diffuse le allergie alimentari in Italia


Esistono tante forme allergiche e tra le più diffuse troviamo le allergie alimentari. Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute e l’azienda di ricerche di mercato Nielsen, in Italia ci sarebbero 1.800.000 allergici alimentari.

Andando più nel dettaglio, secondo le indagini statistiche di Nielsen e del Ministero, ci sarebbero 305.000 allergici al latte e 600.000 allergici al glutine. Facendo un salto nelle intolleranze alimentari, che però ricordiamo non sono malattie allergiche, in Italia ci sarebbero 1.100.000 intolleranti al lattosio e 3.000.000 intolleranti al glutine.

Gli allergici italiani, dunque, sembrano in leggera crescita. Tale aumento risulta comunque in linea con quanto avviene a livello europeo e mondiale. Per questo e per altri motivi, diventa ancora più importante la diagnosi ufficiale.

 

Fonti 

http://dati.istat.it/

http://www.worldallergenfood.com/dati-statistici/ 

https://www.allergyuk.org/information-and-advice/statistics 

http://www.worldallergy.org/  

1 Condivisioni

Be the first to comment on "Quanti allergici ci sono in Italia? Un po’ di statistiche"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi