Allergia al kiwi: tutto quello che c’è da sapere

allergia al kiwi

Vitamina C, potassio, fosforo. Nei kiwi ci sono elementi nutritivi benefici e molto importanti, ma non tutti possono consumarli. Questo frutto, infatti, è ad alto potenziale allergenico, ma non solo: il suo arrivo in Italia e l’aumento del suo consumo hanno fatto diventare l’allergia al kiwi una forma allergica molto diffusa anche nel nostro paese.

Vediamo allora quali sono i principali allergeni del kiwi e quali sintomi provoca questa allergia alimentare di recente diffusione.

Gli allergeni del kiwi


Ogni varietà di kiwi ha un diverso potenziale allergenico derivato dalle proteine e dagli enzimi che contiene. I principali allergeni sono l’Act a, gruppo presente negli Hardy Kiwi, l’Act e, l’Act c del Gold Kiwi e l’Act d del Green Kiwi. Questi gruppi di allergeni si suddividono a loro volta in proteine ed enzimi. Ad esempio, l’ actinidina (Act a 1, Act e 1, Act c 1, Act d 1) è un enzima naturale presente anche in altri frutti ed è colei che scatena le reazioni allergiche più severe. Chi è sensibile solo al kiwi, di solito presenta reazioni soprattutto a questo enzima. Altri allergeni del kiwi sono proteine chiamate Taumatino-simili (Act e 2, Act c 2, Act d 2); questi allergeni risultano essere resistenti al calore e alla digestione. Altri allergeni ancora sono associati alla presenza di altre allergie, come quella al polline, alle arachidi e alle noci.

Come accennato prima, ogni varietà ha un potenziale allergenico diverso: secondo diversi studi, in linea di massima, i comuni kiwi verdi e gli Hayward dovrebbero essere più allergenici dei kiwi a polpa gialla, in quanto contengono una maggiore quantità di actinidina, l’enzima considerato “allergene maggiore” del kiwi.

Sintomi dell’allergia al kiwi


Se non è così fondamentale conoscere “chimicamente” quali sono gli allergeni di questo frutto, è però importante riconoscere quali sono i sintomi dell’allergia al kiwi. Essi sono prevalentemente associati alla sindrome orale allergica, come gonfiore improvviso, prurito e bruciore della bocca (labbra e lingua) e della gola. In alcuni soggetti possono presentarsi altri disturbi come nausea, dermatite, asma, dolori addominali, rash cutanei e bruciore di stomaco. Nei casi più gravi non si escludono difficoltà respiratorie e il collasso.

Come per ogni sospetta allergia alimentare, è consigliabile consultare il medico di base, o il pediatra, che potrà diagnosticarvi delle prime prove allergiche sotto forma di analisi del sangue.

Il kiwi è comunque un frutto che fa molto bene alla salute, quindi consumatelo con cautela solo se effettivamente presentate dei problemi nel mangiarlo. Per tutti gli altri, via libera al kiwi e alle sue benefiche proprietà nutrizionali!

 

Fonti:

http://www.studiomedicobordignon.it/index.php?option=com_content&view=article&id=417:frutti-kiwi-allergia-al-kiwi&catid=123:eziologia&Itemid=55

http://www.my-personaltrainer.it/Foto/Kiwi/Kiwi_Allergia.html

https://www.allergicliving.com/2010/09/01/serious-fruit-allergy-kiwi/

Disclaimer

11 Condivisioni

Be the first to comment on "Allergia al kiwi: tutto quello che c’è da sapere"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi