Congiuntivite allergica: da cosa è provocata

congiuntivite allergica

Gli occhi sono una parte del corpo importantissima, ma anche delicata. Proprio la zona oculare è tra le più soggette a disturbi e fastidi in caso di allergia, sia questa inalante o di altro tipo. La congiuntivite allergica è, dunque, una delle reazioni allergiche più diffuse e può risultare piuttosto fastidiosa.

Ma che cos’è la congiuntivite? È un’infiammazione della congiuntiva, cioè della membrana mucosa che riveste il bulbo oculare e la parte più interna delle palpebre. Il compito principale della congiuntiva è proteggere il bulbo e la cornea, nonché facilitare l’apertura e la chiusura delle palpebre.

Vediamo allora cosa scatena l’allergia congiuntivale e quali sono i sintomi ad essa collegati.

Che cosa provoca l’allergia congiuntivale


Al pari di altre allergie, si distingue tra congiuntivite allergica stagionale e perenne. La prima è fondamentalmente scatenata dalle allergie ai pollini, le quali hanno un andamento stagionale che si concentra in particolar modo in primavera e in estate. Questa è la forma più acuta di allergia congiuntivale, ma si limita a pochi mesi all’anno in base alla fioritura delle piante a cui si è allergici.

La forma perenne, invece, è scatenata principalmente dall’allergia agli acari della polvere, all’epitelio degli animali domestici (come l’allergia al pelo del gatto) e alle muffe. Per quanto si tratti di allergie non stagionali, in primavera, estate e verso la fine dell’autunno, queste forme allergiche tendono a manifestarsi con più violenza, portando ad un aumento anche della congiuntivite.

Ad infiammare la congiuntiva ci pensano anche le lenti a contatto e non così raramente. Infatti, non tutte le persone sono in grado di indossare lenti a contatto o soluzioni simili senza incorrere in reazioni indesiderate.

I sintomi della congiuntivite allergica


L’allergia congiuntivale non si manifesta sempre allo stesso modo e con lo stesso grado di intensità. Come abbiamo accennato, la forma stagionale legata ai pollini è generalmente più fastidiosa di quella perenne, la quale è però più persistente.

Il primo sintomo, e campanello d’allarme, è il prurito agli occhi, che può durare anche per diversi giorni. Poi, altri disturbi tipici sono il gonfiore palpebrale, la lacrimazione eccessiva e persistente, il bruciore agli occhi e l’arrossamento oculare. Quest’ultimo è uno dei sintomi più evidenti della congiuntivite; chi ne soffre, infatti, ha solitamente gli occhi rossi, che testimoniano in modo lampante la presenza di un’infiammazione oculare.

Non bisogna dimenticare, infine, che spesso la congiuntivite allergica si accompagna ad altre reazioni allergiche come la rinite, l’asma, l’orticaria e altre dermatiti. Quando ai disturbi oculari si accompagnano sintomi simili a quelli del raffreddore, e nel caso delle allergie inalanti capita spesso, si parla di rinocongiuntivite, un solo termine che racchiude le due più frequenti reazioni allergiche: la rinite e la congiuntivite.

Sebbene possa essere fastidiosa, l’allergia congiuntivale si può tenere a bada evitando il più possibile il contatto con gli allergeni. Ad esempio, se a scatenarla sono i pollini, si raccomanda di tenere puliti i capelli, sui quali si sedimenta il polline, e di praticare soprattutto sport in ambienti chiusi. Se i colpevoli sono gli acari, sarebbe consigliabile arieggiare con regolarità la casa e mantenerla ad un tasso di umidità inferiore al 50% (per ridurre la proliferazione di questi animaletti). Dunque, in generale, valgono i suggerimenti che solitamente si offrono per affrontare le allergie comuni: minore è l’esposizione all’allergene, maggiore è la possibilità di tenere sotto controllo i sintomi.

Il nostro consiglio, se presentate uno o più dei sintomi sopra elencati, è quello di rivolgervi al medico di base per la prescrizione degli esami in vitro grazie ai quali confermare (o escludere) eventuali allergie.

 

Fonti

http://www.iapb.it/allergia-congiuntivale

http://www.my-personaltrainer.it/benessere/congiuntivite-allergica-cause-sintomi.html

http://www.allergologo.net/category/congiuntivite-allergica/

Disclaimer

9 Condivisioni

Be the first to comment on "Congiuntivite allergica: da cosa è provocata"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi