Allergia allo Cladosporium, la regina delle muffe

allergia allo cladosporium

L’allergia allo Cladosporium esiste e non potrebbe essere altrimenti. Questa muffa, infatti, è una delle più diffuse nell’aria, sebbene non sia la specie che più facilmente provoca reazioni allergiche. Per fortuna, data la sua larga diffusione, il suo minor potenziale allergenico è una buona notizia, ma non risparmia comunque coloro che sono allergici proprio a questo specifico micete.

Il picco dell’allergia, concomitante con il periodo di “sporulazione” cioè di diffusione nell’aria delle spore, avviene tra maggio e ottobre, soprattutto nei mesi estivi. Vediamo allora dove si forma questa muffa e quali sono i sintomi allergici a cui prestare attenzione.

Dove si forma il Cladosporium


Esistono diverse specie di Cladosporium, circa 500 al momento conosciute, tra cui la più comune è quella che si forma sulle piante appassite. Ciò significa che le spore di questa muffa non sono presenti solo all’aperto, ma anche al chiuso, se abbiamo in casa piante poco curate. Attenzione, però, che in particolari condizioni si può formare anche sulle foglie fresche e può diffondersi ampiamente raggiugendo cibo, tessuti e dipinti.

Il Cladosporium è una muffa piuttosto diffusa nei climi temperati ma, ad esempio, la specie Herbarum è più presente in località caratterizzate da climi freddi. Data la varietà di specie, è importante identificare a quali muffe si è, eventualmente, allergici.

Sintomi dell’allergia alla muffa Cladosporium


Il sintomo principale dell’allergia allo Cladosporium è l’asma, che si manifesta spesso in forme gravi e pericolose. Si possono presentare altri disturbi respiratori, in particolare delle vie aeree superiori, e persino dermatiti, ma è l’asma allergica il sintomo preponderante.

Quando l’asma allergica si presenta nei bambini, sono doppiamente importanti i test allergici per individuare le cause del disturbo. Si stima che un’altissima percentuale di bambini asmatici soffra di un’allergia non diagnosticata. La guida di Allergy Insider sull’asma nei bambini spiega molto bene come affrontare il problema sotto il profilo allergico: con i giusti accorgimenti, la qualità di vita del bambino asmatico può migliorare enormemente.

Da non dimenticare, poi, la cross-reattività individuata tra l’allergia all’Alternaria e quella al Cladosporium. Le due muffe posseggono allergeni simili, quindi, chi è allergico a una potrebbe esserlo anche all’altra. Ricordiamo che le persone allergiche sono spesso sensibili a più allergeni e non solo a quelli appartenenti alla stessa specie.

Prove allergiche per le allergie alle muffe


Come abbiamo già accennato, per poter affrontare l’allergia alla muffa Cladosporium e agli altri miceti, la diagnosi è un passo estremamente importante. Se non sappiamo cosa ci provoca fastidio, è veramente difficile poter contrastare i fastidi e, meglio ancora, prevenirli.

Il test allergologico principale per diagnosticare le allergie alle muffe è il Rast Test, prescrivibile anche dal vostro medico di base, o dal pediatra, grazie all’introduzione nel 2017 dei nuovi LEA, cioè i Livelli Essenziali di Assistenza. L’esame consiste in un’analisi del sangue che mira a individuare gli anticorpi che si attivano, in modo anomalo, a contatto con le spore delle muffe. Un semplice prelievo del sangue, come quello che si fa normalmente per controllare il proprio stato generale di salute, è già in grado di far luce sull’eventuale presenza di allergie. Ora diagnosticare le allergie è molto più semplice.

 

Fonti

http://www.phadia.com/en/Products/Allergy-testing-products/ImmunoCAP-Allergen-Information/Molds-and-other-Microorganisms/Allergens/Cladosporium-herbarum-/

https://www.allergipedia.it/2017/12/15/asma-allergica-cosa-causata/

http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/pollini/monitoraggio/famiglie-generi-botanici-monitorati-in-veneto/funghi/cladosporium-ss.pp

Achatz G, Oberkofler H, Lechenauer E, Simon B, Unger A, Kandler D, Ebner C, Prillinger H, Kraft D, Breitenbach M. Molecular cloning of major and minor allergens of Alternaria alternata and Cladosporium herbarum. Mol Immunol 1995;32(3):213-27.

Weber RW. Species of Cladosporium. Ann Allergy Asthma Immunol 2002;89(6):A-6.

Disclaimer

116 Condivisioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi