Allergia alle mandorle: sintomi e prove allergiche

allergia alle mandorle

Gli alimenti che possiamo consumare sono innumerevoli, così come sono innumerevoli le allergie alimentari. Tra le tante troviamo l’allergia alle mandorle, che non sorprende più di tanto: le reazioni allergiche alla frutta secca sono piuttosto comuni, al punto che tra gli allergeni indicati negli alimenti industriali compare spesso la frutta a guscio.

Andiamo allora a conoscere meglio questa forma di allergia alimentare, studiandone gli allergeni, i sintomi e i test allergologici che si possono fare per diagnosticarla.

Allergeni delle mandorle


Iniziamo con qualche informazione scientifica, che ci fa capire che non è l’alimento nella sua interezza a essere potenzialmente allergenico, ma solo alcune sue componenti, in particolare delle proteine.

Al momento sono stati individuati i seguenti allergeni molecolari contenuti nelle mandorle:

  • Pru du 2S Albumin, un’albumina 2S;
  • Pru du Conglutin, una conglutina;
  • Pru du LPT;
  • Pru du Amandin, a proteina esamerica kDa 360, una proteina simil legumina 11S;
  • Pru du 4, una profilina;
  • Pru du 5, una proteina acido ribosomica P2.

Dagli studi finora condotti, l’allergene principale sembra essere l’Amandina. Inoltre, una ricerca pubblicata nel 2006 sul Journal of Allergy and Clinical Immunology avrebbe individuato un certo grado di cross reattività con i pollini: i ricercatori hanno studiato gli allergeni delle mandorle, in particolare la profilina Pru du 4, in rapporto alle profiline contenute nelle graminacee, individuando una correlazione.

Dobbiamo sottolineare che questi allergeni risultano resistenti al calore, perciò le mandorle cotte conservano lo stesso potenziale allergenico di quelle crude, a differenza di ciò che può accadere con altri alimenti. Vi raccomandiamo di prestare attenzione perché tracce di frutta a guscio si possono trovare in diversi cibi, soprattutto in preparazioni industriali. Non possiamo dimenticare, infine, che le mandorle hanno molti derivati come il “latte” (a volte usato come sostituto negli intolleranti e negli allergici al latte vaccino), la farina e la pasta di mandorle impiegata, ad esempio, nei dolcetti tipici siciliani.

Sintomi dell’allergia alle mandorle


Dobbiamo premettere che l’allergia alle mandorle può essere molto pericolosa, anche mortale. Come l’allergia alle noci e quella alle arachidi, questa forma allergica può provocare disturbi severi, per questo occorre prestare massima attenzione in caso si sia allergici.

I principali sintomi sono quelli tipici delle allergie alimentari:

  • diarrea;
  • vomito;
  • orticaria;
  • angioedema;
  • dispnea;
  • tosse;
  • fastidio alla gola;
  • anafilassi;
  • shock anafilattico.

Test allergologici


Per quanto possano essere severi i sintomi, la diagnostica e il trattamento delle allergie hanno fatto innumerevoli passi in avanti, perciò potete sottoporvi facilmente a dei test allergologici in caso di disturbi sospetti (se invece presentate sintomi gravi come angioedema e shock anafilattico, ovviamente è il caso di rivolgervi al pronto soccorso). In linea generale, consultatevi con il vostro medico di base che potrà prescrivervi delle prime analisi del sangue, i Rast Test, volte a individuare gli anticorpi che reagiscono in modo anomalo in caso di allergie.

Grazie agli aggiornati Livelli Essenziali di Assistenza del 2017, sia il medico di medicina generale che il pediatra possono prescrivere alcuni test allergologici sierologici, senza dover ricorrere necessariamente subito al medico specialista (l’allergologo): la diagnosi delle allergie è diventata, dunque, più snella e meno costosa.

 

Fonti

http://www.phadia.com/en/Products/Allergy-testing-products/ImmunoCAP-Allergen-Information/Food-of-Plant-Origin/Seeds–Nuts/Almond/

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0091674906013224

Disclaimer

73 Condivisioni

Be the first to comment on "Allergia alle mandorle: sintomi e prove allergiche"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*