Celiachia e morbo di Crohn: una stretta correlazione

celiachia e morbo di crohn

Celiachia e morbo di Crohn sono malattie diverse, nonostante siano spesso associate. Sono due disturbi di natura e forma differenti, ma sembra essere presente comunque una stretta correlazione tra queste due malattie autoimmuni che coinvolgono l’apparato gastrointestinale.

Hanno tratti in comune ma anche caratteristiche che le contraddistinguono nettamente l’una dall’altra, per questo vogliamo presentarvi il morbo di Crohn e illustrare quale sia la sua correlazione con la celiachia, malattia cronica di cui si sente parlare ogni giorno di più.

Che cos’è il morbo di Crohn


Il morbo di Crohn è una malattia infiammatoria cronica dell’apparato digerente, in particolare della mucosa intestinale dell’intestino tenue ma anche del colon. I disturbi che provoca sono di natura gastrointestinale e variano da persona a persona.

I principali sintomi del morbo di Crohn sono:

  • dolori addominali;
  • diarrea;
  • vomito;
  • perdita di peso.

Differenza tra celiachia e malattia di Crohn


Celiachia e morbo di Crohn sono entrambe malattie autoimmuni, ma nella prima è l’ingestione di glutine a scatenare l’infiammazione, mentre nel morbo di Crohn il sistema immunitario risponde in modo anomalo alla flora batterica intestinale.

L’altra differenza risiede nella terapia: per la celiachia l’unica via è la dieta aglutinata, mentre nel morbo di Crohn non si può prescrivere un regime dietetico particolare, ma occorre intervenire con dei farmaci.

Nonostante le grosse differenze, uno studio scientifico avrebbe individuato quattro geni in comune tra le due malattie. La ricerca a cui facciamo riferimento è stata condotta dall’Università di Groeningen ed è stata pubblicata nel 2011 sulla rivista Plos Genetics. I quattro geni individuati sono IL18RAP, PTPN2, TAGAP e PUS10; si tratta di geni coinvolti in processi immunologici e risulterebbero alterati nello stesso modo in alcuni pazienti affetti da queste due condizioni. La teoria dei ricercatori è che la correlazione tra le due malattie potrebbe derivare da questo set genetico comune.

Prevalenza di celiaci tra chi è affetto da morbo di Crohn


Tutta italiana è una ricerca che ha individuato un’alta prevalenza di celiachia in pazienti affetti da morbo di Crohn, pubblicato sul volume 11 della rivista Inflammatory Bowel Diseases del 2011. Lo studio ha coinvolto 27 pazienti affetti dalla malattia di Crohn, sottoposti a diversi test tra cui quelli per la celiachia. Non solo una buona percentuale di pazienti è risultata positiva ai testi ematici, ma molti hanno mostrato danni alla mucosa intestinale rilevati con la biopsia duodenale (che sappiamo essere l’esame finale per la diagnosi della celiachia).

Sebbene la celiachia sia più spesso collegata ad altre malattie come il diabete di tipo 1, questa ricerca ha individuato un’alta prevalenza della malattia celiaca anche nei pazienti con il morbo di Crohn, mettendo in evidenza ulteriormente il rapporto stretto tra le due condizioni. Per questo motivo gli studiosi italiani raccomandano di non dimenticare la celiachia al momento della prima diagnosi del morbo di Crohn. Tra l’altro, grazie all’introduzione dei nuovi LEA nel 2017, i primi esami del sangue per la celiachia possono essere prescritti anche dal medico di base, senza consultare subito un professionista a pagamento.

Fonti

https://academic.oup.com/ibdjournal/article-abstract/11/7/662/4684012

http://www.scenamedica.it/alta-prevalenza-di-malattia-celiaca-in-pazienti-affetti-da-morbo-di-crohn/

https://www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/morbo-di-crohn.html

https://journals.plos.org/plosgenetics/article?id=10.1371/journal.pgen.1001283

http://www.celiachia.it/fondazione/Fondazione.aspx?SS=281&M=1506

Disclaimer

930 Condivisioni

Be the first to comment on "Celiachia e morbo di Crohn: una stretta correlazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi