Allergia alle fragole: sintomi e cross-reattività

allergia alle fragole

La frutta è buona e fa bene, ma non raramente provoca reazioni allergiche nei soggetti predisposti. Ne è un esempio l’allergia alle fragole, che può essere alimentare ma non solo. Questo gustoso e salutare frutto, infatti, può provocare anche orticaria da contatto.

Andiamo a vedere più nel dettaglio come si manifesta questa forma allergica, nella sua variante alimentare, soprattutto nei bambini, i più colpiti da questa allergia.

Sintomi dell’allergia alle fragole


I sintomi dell’allergia alle fragole sono quelli tipici delle allergie alimentari:

  • prurito alla gola e alla bocca;
  • nausea e vomito;
  • diarrea;
  • congestione nasale;
  • tosse;
  • respiro affannoso;
  • anafilassi (raramente nel caso delle fragole).

Come già accennato, la fragola può provocare anche orticaria da contatto, inoltre, essendo ricca di sostanze aromatiche e vasoattive, come l’istamina, si possono verificare reazioni non IgE mediate, cioè non propriamente allergiche, ma che ricordano i sintomi allergici (come la già citata orticaria).

Le reazioni più gravi sono, fortunatamente, piuttosto rare nel caso dell’allergia alla fragola, ma non per questo chi è allergico deve prestare minore attenzione a quello che mangia. Rispetto ad altri alimenti, è più difficile trovare tracce di fragole “nascoste” in altri cibi, ma ciò non permette al soggetto allergico di consumare tutto con leggerezza, soprattutto perché con questo frutto non mancano casi di reattività crociata.

Cross-reattività con altri alimenti


Nel caso delle fragole, non è inusuale la cross-reattività con altri membri della famiglia delle rosacee, come le mele, anch’esse protagoniste di una propria forma allergica. Altri studi, come uno del 2006 pubblicato sulla rivista Allergy Asthma Proc., avrebbero invece individuato una cross-reattività con l’uva. Ma le reattività crociate non si limitano al mondo degli alimenti e della frutta: l’allergia alle rosacee, infatti, si può accompagnare a pollinosi della betulla nel nord e centro Europa e all’allergia alle graminacee in Spagna. Anche in Italia le cross-reattività tra rosacee e pollini di betulla e graminacee sono piuttosto diffuse.
Diversi frutti di questa famiglia sono interessati dalla sindrome orale allergica, ovvero quel gruppo di disturbi che colpisce gli allergici ai pollini quando ingeriscono determinati alimenti di origine vegetale, in particolare la frutta.

Allergia alla fragola nei bambini


L’allergia alle fragole appare maggiormente diffusa in età infantile. Diverse ricerche scientifiche hanno riscontrato il fenomeno in varie nazioni, come Francia e Finlandia. Soprattutto nei bambini, ma non solo, la corretta diagnosi è fondamentale per ridurre al minimo i rischi. Certamente, abbiamo visto che le fragole raramente sono pericolose, ma un certo grado di rischio resta, perciò è bene evitarlo.

Dunque, come diagnosticare l’allergia alle fragole? Come prima cosa, in caso di sintomi sospetti dopo averle mangiate, consultate il vostro medico di base, o il pediatra nel caso sia vostro figlio a presentare problemi. Grazie all’introduzione nel 2017 dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, meglio conosciuti come LEA, ora anche i medici di medicina generale, se lo ritengono opportuno, possono prescrivere dei primi test allergologici, in particolare delle analisi del sangue che comprendono fino a un massimo di 8 allergeni alimentari o inalanti.

In questo modo non dovete necessariamente rivolgervi subito a uno specialista a pagamento, ma potete iniziare l’iter diagnostico con il medico di base. In base ai risultati delle prime analisi, con il vostro dottore, vedrete come continuare la diagnosi.

Fonti

http://www.phadia.com/en/Products/Allergy-testing-products/ImmunoCAP-Allergen-Information/Food-of-Plant-Origin/Fruits/Strawberry/

https://www.studiomedicobordignon.it/index.php?option=com_content&view=article&id=332:frutti-fragola-allergia-alla-fragola&catid=123:eziologia&Itemid=55

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16598996

Disclaimer

122 Condivisioni
Summary

Be the first to comment on "Allergia alle fragole: sintomi e cross-reattività"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi