Allergia ai cavalli: chi ne soffre e perché

allergia ai cavalli

L’allergia ai cavalli esiste, per quanto poco conosciuta possa essere, ma colpisce in particolar modo coloro che hanno a che fare con questi animali per motivi lavorativi, come fantini, allevatori, veterinari o gestori di maneggi, e ricreazionali, come i cavallerizzi appassionati. Tuttavia, non sarebbero solo loro vittime di questa forma allergica.

Sebbene in alcune nazioni, come l’Italia, si consumi anche la carne di cavallo, l’allergia verso questo animale è principalmente respiratoria, causata da secrezioni sul pelo e del sangue.

Vediamo meglio come si presenta questa forma allergica inalante e quali test fare in caso di sintomi sospetti.

Sintomi dell’allergia al cavallo

Come altre allergie all’epitelio e alle secrezioni degli animali, quella al cavallo presenta soprattutto sintomi respiratori:

Proprio l’asma nei bambini è stata studiata da una ricerca pubblicata nel 2000 sulla rivista medica BMJ. Lo studio ipotizza che il pelo dei cavalli possa essere una delle cause nascoste dell’asma infantile. Quando si indaga sui disturbi respiratori di origine allergica, gli allergeni dei cavalli non sono generalmente i primi che vengono in mente, perciò spesso non vengono considerati. Tuttavia, soprattutto in età infantile, non è così difficile venire in contatto con i peli dei cavalli, anche quando non si frequentano maneggi o fattorie. Come avviene per il gatto e per il cane, il pelo equino si sedimenta facilmente sui vestiti di coloro che si trovano a stretto contatto con l’animale; per questo motivo i bambini possono facilmente incappare negli allergeni del cavallo, pur senza incontrare l’animale. Non dimentichiamo, comunque, che da bambini è più facile frequentare ambienti con cavalli, come zoo, fattorie e luna park, oltre che i tradizionali maneggi.

Allergeni del cavallo

La ricerca sull’allergia ai cavalli ha individuato almeno 16 allergeni sul pelo e nel sangue. La maggior parte sarebbero glicoproteine. Finora gli studi condotti hanno trovato gli stessi allergeni in tutte le razze, tuttavia, alcuni allevatori e pazienti asmatici sembrano sostenere che i cavalli della Baschiria sarebbero anallergici; la ricerca scientifica non avvalora però questa tesi. Per chi soffre di questa allergia ma ama questi animali, una razza anallergica sarebbe una bella notizia.

Condividendo alcuni antigeni di albumina, proteina potenzialmente allergenica, possibile è la cross-reattività tra l’allergia al gatto e quella al cavallo, nonché al cane. Ricordiamo però che, per fortuna, molti soggetti sono sensibili a un solo animale.

Quali test fare

In caso di crisi asmatiche a scuola o inspiegabili, consultatevi con il medico di base o con il pediatra. Grazie ai Livelli Essenziali di Assistenza del 2017 essi possono prescrivere dei primi test allergologici. La prima opzione che viene in mente è difficilmente quella del cavallo, ma ragionate sulla possibilità che voi o il vostro bambino siate venuti in contatto con qualcuno che frequenta maneggi o altri luoghi simili. Soprattutto in età pediatrica l’allergia al cavallo potrebbe essere più diffusa di quanto si pensi. I test che il medico di medicina generale e il pediatra possono prescrivere sono delle semplici analisi del sangue, rapide e poco invasive. In base a questi primi risultati, potete valutare con il vostro medico il ricorso a uno specialista a pagamento.

Fonti

https://www.bmj.com/content/321/7256/286.short

http://www.phadia.com/en/Products/Allergy-testing-products/ImmunoCAP-Allergen-Information/Epidermals-and-Animal-Proteins/Allergens/Horse-dander/

http://www.phadia.com/en/Products/Allergy-testing-products/ImmunoCAP-Allergen-Information/Epidermals-and-Animal-Proteins/Allergens/Horse-serum-proteins/

https://www.studiomedicobordignon.it/index.php?option=com_content&view=article&id=363:animali-cavallo-allergia-al-cavallo&catid=123:eziologia&Itemid=55

Disclaimer

20 Condivisioni

Be the first to comment on "Allergia ai cavalli: chi ne soffre e perché"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi