Rimedi contro l’allergia agli acari: come difendersi

rimedi contro l'allergia agli acari

Esistono molte allergie respiratorie e una tra le più diffuse e insidiose è quella agli acari della polvere. Per fortuna esistono dei rimedi contro l’allergia agli acari, che permettono di convivere meglio con questo disturbo fastidioso. 

Le misure preventive che andremo a proporvi riguardano principalmente la casa, perché è proprio l’ambiente domestico il luogo di proliferazione delle varie specie di acari allergenici. Vediamo allora insieme come gestire questa forma allergica e come scoprire se si è allergici proprio alle secrezioni prodotte da questi organismi.

Come gestire l’allergia agli acari della polvere

Quindi, come accennato, i principali rimedi contro l’allergia agli acari della polvere riguardano la propria casa o quella che si frequenta più spesso (ad esempio, non è raro che i bambini trascorrano molto tempo dai nonni e, se sono allergici, anche questa seconda dimora dovrebbe essere a prova di allergia).

Vediamo le misure da adottare:

  • utilizzo di materassi antiacaro anallergici che riducono la proliferazione degli acari;
  • uso di federe e coprimaterassi anallergici, ideali soprattutto per i materassi a molle, in cui più facilmente si possono annidare gli acari;
  • acquisto di eventuali altri tessuti da letto trattati con sostanze antiacaro;
  • eliminazione o almeno riduzione di pelouche, tappeti, imbottiture e altri tessuti non indispensabili;
  • riduzione di mensole e soprammobili che possono raccogliere polvere;
  • uso di deumidificatori (gli acari proliferano negli ambienti con umidità superiore al 60%);
  • aerazione frequente degli ambienti;
  • esposizione dei tessili alla luce del sole;
  • mantenimento della temperatura interna non troppo alta (gli acari vivono bene con temperature superiori ai 20 gradi centigradi);
  • pulizia accurata e frequente della casa e dei complementi d’arredo.

L’importanza della pulizia degli ambienti

Tra i tanti rimedi vogliamo sottolineare l’importanza di una frequente pulizia della casa e dei tessuti. Diverse ricerche in merito, tra cui una del 2001 pubblicata sul Journal of Allergy and Clinical Immunology, hanno messo in luce quanto l’uso dell’aspirapolvere non sia sufficiente per eliminare gli acari, sebbene resti indispensabile; i modelli migliori sono quelli dotati di filtri HEPA. Per quanto riguarda i tessuti, ma non solo, un modo efficace per eliminare gli acari, o comunque ridurne la presenza, è il lavaggio in lavatrice a temperature superiori ai 60 gradi centigradi. Tali lavaggi vanno fatti spesso, anche una volta alla settimana per quanto riguarda la biancheria da letto. 

Se non vi siete liberati dei tappeti, non indispensabili quindi facilmente eliminabili dalla casa, anch’essi andranno lavati frequentemente ad alte temperature. Stesso discorso vale per i pelouche, i quali però sono davvero sconsigliati in caso di bambini allergici agli acari.

Anche i pavimenti necessitano di un lavaggio frequente con acqua calda, oltre al passaggio dell’aspirapolvere. Infine, ovviamente, tutte le superfici in cui si accumula polvere devono essere spolverate e pulite con acqua calda e detergenti appositi.

Visto che gli acari si nutrono di polvere, formata tra le altre cose da secrezioni e scarti della nostra pelle, un’accurata pulizia è indispensabile per ridurre loro le scorte di cibo.

Test allergologici per l’allergia agli acari

L’allergia agli acari, tuttavia, non si può autodiagnosticare, come del resto non è possibile farlo con tutte le altre malattie allergiche. I sintomi che provoca, come asma, rinite e fastidi agli occhi, sono comuni ad altre forme allergiche, perciò, per applicare i rimedi sopracitati, è importante avere in mano una diagnosi ufficiale.

In caso di disturbi sospetti, in particolare respiratori, parlatene con il vostro medico di base o con il pediatra. Essi possono prescrivervi dei primi test allergologici, degli esami del sangue, per iniziare a indagare sulle cause dei vostri fastidi. Grazie ai Livelli Essenziali di Assistenza rivisti nel 2017 non dovete necessariamente ricorrere subito a uno specialista a pagamento, ma potete iniziare l’iter diagnostico con il medico di medicina generale.

Fonti

https://www.aafa.org/dust-mite-allergy/

https://www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/allergia-acari-rimedi-prevenzione.html

https://www.medicalnewstoday.com/articles/318419.php

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S009167490148153X

Disclaimer

81 Condivisioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi