Allergie invernali: attenzione agli ambienti chiusi

allergie invernali

Dopo la primavera e l’estate molti soggetti allergici possono tirare un respiro di sollievo, ma non tutti. Esistono infatti diverse forme di allergie invernali. Questo periodo può essere difficile per alcune persone a causa delle allergie “indoor”, cioè quelle tipiche delle abitazioni e degli ambienti chiusi. Parliamo di acari, muffe e secrezioni degli animali domestici. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che alcuni pollini circolano anche in inverno, perciò non sono solo i luoghi chiusi a ospitare allergeni. Per esempio ci sono allergie ai pollini invernali causati dal cipresso e dalla betulla, che fioriscono già a febbraio.

Per sapere cosa ci provoca fastidio in inverno ed eventualmente allergia, la via maestra da seguire è quella della diagnosi ufficiale attraverso test allergologici riconosciuti e condotti in ospedale. I primi esami del sangue di questo tipo, i Rast Test, possono essere prescritti dal medico di base o dal pediatra, senza necessariamente rivolgersi subito a uno specialista. Questo è possibile grazie all’introduzione dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza nel 2017.

Ma quali potrebbero essere le allergie che possono colpire in inverno o quando arriva il freddo? Vediamole insieme.

Allergia agli acari

Iniziamo con l’allergia agli acari della polvere, una forma allergica piuttosto diffusa e fastidiosa (l’Istituto Superiore di Sanità stima che circa il 50% di chi soffre di rinite allergica presenti allergia agli acari). Questi animaletti si annidano soprattutto in materassi, tessuti e imbottiture, e ci sono due fattori che ne favoriscono la proliferazione: il tasso di umidità interna alla casa e l’accensione del riscaldamento, che avviene in concomitanza con l’arrivo dei primi freddi in autunno/inverno.

Una ricerca del 2001 pubblicata sul Journal of Allergy and Clinical Immunology ha studiato proprio la biologia degli acari della polvere per capire cosa favorisca la loro proliferazione, confermando il ruolo dell’umidità interna e della temperatura. Lo studio suggerisce che, nelle aree umide dal clima temperato, l’eliminazione o almeno la riduzione della presenza di acari sia la soluzione migliore per combattere questa allergia. L’ideale sarebbe mantenere un’umidità media inferiore al 50% e per far questo possono essere d’aiuto gli umidificatori, sempre secondo la ricerca appena citata.

Allergia alle muffe

Un’altra forma allergica inalante invernale è l’allergia alle muffe, anch’essa caratterizzata da sintomi respiratori come quelli provocati dagli acari. A causare reazioni sarebbero le spore, attraverso le quali questi funghi si riproducono già a partire dall’estate. In autunno questa allergia vive il suo picco e continua in inverno. Anche qui l’umidità interna dell’abitazione gioca un ruolo cruciale: un’accurata pulizia degli ambienti e il frequente ricambio d’aria sono il primo passo per combattere la formazione delle muffe. Se non fosse sufficiente, si possono utilizzare depuratori d’aria dotati di appositi filtri per le spore.

Allergie agli animali

Concludiamo con l’allergia agli animali domestici, puntualizzando, però che non è il pelo in sé a creare problemi ma le secrezioni prodotte dai nostri cuccioli. Sul manto degli animali, come il gatto, il cane ma anche gli uccellini, si sedimentano forfora, saliva e sudore secreti dagli animali stessi. Essi contengono proteine potenzialmente allergeniche per i soggetti predisposti. Queste secrezioni, inoltre, si sedimentano facilmente anche sui capelli e sui vestiti di chi possiede un animaletto domestico, perciò possono essere trasportati fuori dall’abitazione in cui si vive con l’animale. Chi è allergico a una o più specie di animale domestico difficilmente può tenerne in casa uno e in inverno ha ancora minor possibilità di ridurre l’esposizione ai suoi allergeni.

Ovviamente, i soggetti non allergici non hanno nulla di cui preoccuparsi e possono godersi la gioia di avere un animale domestico in ogni periodo dell’anno. 

Fonti

http://www.pollinieallergia.net/articoli_pdf/459.pdf

https://www.webmd.com/allergies/winter-allergies#1

https://www.pollenundallergie.ch/info-sui-pollini-e-allergie/centroallergie/info-sulle-allergie/allergia-intolleranze/allergia-ai-pollini/in-inverno/?oid=2117&lang=it

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S009167490148153X

http://www.phadia.com/en/Products/Allergy-testing-products/ImmunoCAP-Allergen-Information/Molds-and-other-Microorganisms/Allergens/Cladosporium-herbarum-/

https://www.aha.ch/centro-allergie-svizzera/info-sulle-allergie/allergia-intolleranze/allergia-agli-animali/?oid=1479&lang=it

Disclaimer

53 Condivisioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi