IgE totali e specifiche nelle allergie: cosa sono

IgE totali e specifiche

Avrete sentito parlare spesso di allergie IgE-mediate. Sono le più comuni come le pollinosi e le reazioni allergiche alimentari. Ma cosa significa? Si tratta delle allergie che coinvolgono l’attivazione delle Immunoglobine E, degli specifici anticorpi prodotti dal nostro organismo. Nell’ambito dei test parliamo, in particolar modo, di IgE totali e specifiche nelle allergie. Vediamo dunque cosa sono.

Immunoglobine E: a cosa servono

Semplificando il più possibile, le Immunoglobine E sono anticorpi e quindi appartengono al sistema immunitario, il quale normalmente si attiva per proteggerci dai “nemici esterni” come batteri e virus. In condizioni normali, si tratta di glicoproteine che servono a proteggere l’organismo da alcune infezioni e infestazioni parassitarie. Dunque, sono componenti fondamentali, nonostante con le allergie sembrino creare un po’ di scompiglio provocando sintomi indesiderati. Nei soggetti predisposti, le IgE si attivano in presenza di elementi innocui considerati erroneamente pericolosi, scatenando reazioni difensive e disturbi, a volte piuttosto severi (come l’anafilassi e lo shock anafilattico).

Dosaggio delle IgE: i test allergologici

Per diagnosticare le allergie in modo serio e ufficiale bisogna sottoporsi a specifici test allergologici. Le tipologie di esame sono principalmente due: le analisi sierologiche, Rast Test, e le prove cutanee, i Prick Test. Le prime sono le meno invasive e possono essere prescritte anche dal medico di base o dal pediatra, grazie all’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza avvenuto nel 2017. Se presentate sintomi strani mangiando qualcosa (rash cutanei, gonfiore improvviso alla gola o alla bocca, disturbi intestinali, per esempio) o avete un raffreddore persistente che non sembra collegato a una sindrome da raffreddamento, parlatene con il vostro medico. Se lo riterrà necessario, esso potrà prescrivervi delle analisi del sangue riguardanti un massimo di 8 allergeni alimentari o inalanti. Dopo questi primi esami, se opportuno, potete continuare la diagnosi con uno specialista a pagamento, cioè un allergologo. Il vostro medico di famiglia saprà guidarvi al meglio lungo il percorso diagnostico da intraprendere dopo le prime analisi.

Differenza tra IgE totali e specifiche

I test allergologici vanno proprio a individuare l’eventuale attivazione degli anticorpi IgE in riferimento a potenziali allergeni. Avendo come scopo primario la protezione dai parassiti, sono sempre presenti in certe quantità, seppure minime. La loro concentrazione può crescere, ad esempio, in caso d’infezioni parassitarie, perciò il loro dosaggio non è richiesto solo in caso di sospetta allergia.

Veniamo ora alla differenza tra IgE totali e specifiche, termini che riguardano la diagnosi e che potreste dunque incontrare. Il dosaggio delle IgE totali valuta la concentrazione totale di Immunoglobine E nel sangue; come già spiegato, una certa quantità è sempre presente anche in assenza di reazioni allergiche. Per capire a cosa si è effettivamente allergici, però, occorre valutare le IgE specifiche, testate per ogni singolo allergene e messe in relazione con i valori delle IgE totali. I due dosaggi, dunque, lavorano insieme per fornire un quadro più completo sulle allergie di cui un soggetto può soffrire. Durante la visita dal medico di base prima e con l’allergologo poi, se il consulto specialistico risultasse necessario, i medici decideranno quali allergeni valutare con i test.

Tutte queste valutazioni spettano al laboratorio analisi e all’allergologo, ma è utile sapere, seppure a grandi linee, cosa viene cercato durante le diagnosi delle allergie. 

Fonti

https://labtestsonline.it/tests/ige-totali

https://it.wikipedia.org/wiki/IgE

https://www.allergologo.net/informazioni/test-allergologici-di-laboratorio/dosaggio-ige-totali/

Disclaimer

59 Condivisioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi