Allergia al salmone: un pesce a cui fare attenzione

allergia al salmoneDesigned by lifeforstock / Freepik

Buono e salutare, il pesce fa parte della nostra dieta mediterranea, eppure alcune specie possono provocare reazioni allergiche. Parliamo, ad esempio, dell’allergia al salmone. Questo pesce dalla polpa rosata non è pericoloso come altre specie acquatiche, primi tra tutti i frutti di mare e i crostacei, tuttavia anch’esso è protagonista di una forma allergica alimentare.

Vediamo allora insieme quali sono i sintomi di quest’allergia e se ci sono casi di cross-reattività con altri pesci simili.

Sintomi dell’allergia al salmone

L’allergia al salmone provoca diversi sintomi tra i quali i principali sono:

  • anafilassi ed eventualmente shock anafilattico, ma non frequentemente;
  • nausea;
  • vomito;
  • crampi addominali;
  • diarrea;
  • asma;
  • mal di testa;
  • rash cutanei.

Chi è allergico al salmone e presenta questi disturbi dovrebbe astenersi dal consumo di questo pesce. Sebbene il salmone in scatola potrebbe presentare un grado minore di allergenicità, fate sempre riferimento alle indicazioni del vostro medico in merito a ciò che potete o non potete mangiare, in caso di diagnosi ufficiale. A questa conclusione è arrivata una ricerca del 1992 pubblicata sul Journal of Allergy and Clinical Immunology che ha studiato proprio l’alterazione del livello di allergenicità dei pesci in base al metodo di preparazione.

Allergia alla trota e al salmone

L’allergia al salmone è solitamente collegata a quella alla trota, condividendo i due pesci la proteina allergenica parvalbumina. In alcuni studi, tra cui uno pubblicato sulla rivista scientifica Allergy nel 2010, i soggetti sono risultati sensibili a questi due pesci ma non ad altri simili, evidenziando una stretta correlazione tra gli allergeni di queste due specie acquatiche. In generale, le allergie ai pesci presentano frequentemente casi di cross-reattività, perciò chi è sensibile a una specie potrebbe essere facilmente sensibile anche a un’altra simile. In caso di diagnosi positiva, perciò, si raccomanda di consultare uno specialista e di prestare attenzione a ciò che si mangia.

Diagnosi delle allergie ai pesci

Abbiamo più volte citato la diagnosi delle allergie, ma come funziona? Innanzitutto, ci sono due tipologie principali di prove allergiche, i Rast Test e i Prick Test. I primi sono delle semplici e poche invasive analisi del sangue e possono essere prescritte anche dal medico di medicina generale e dal pediatra di libera scelta. Questa facoltà di prescrizione dei test allergologici sierologici è stata assegnata ai medici di base dai Livelli Essenziali di Assistenza aggiornati nel 2017. Queste prime analisi del sangue possono valutare fino a un massimo di 8 allergeni alimentari o inalanti. Per ulteriori esami, se necessari, dovete invece consultare un allergologo a pagamento. I Prick Test, invece, sono delle prove allergiche cutanee e non possono essere prescritte dal medico di famiglia o dal pediatra. Per iniziare l’iter diagnostico vi bastano i Rast Test e la relativa prescrizione del medico di base. In questo modo si tagliano i tempi e i costi della diagnosi delle allergie.

Consultatevi con il vostro medico in caso di sintomi sospetti quando mangiate salmone o un altro pesce simile, come la trota. Un’allergia correttamente diagnosticata è un’allergia che si può gestire, riducendo al minimo possibile l’esposizione (in questo caso evitando di mangiare salmoni e salmonidi).

Fonti

http://www.phadia.com/en/Products/Allergy-testing-products/ImmunoCAP-Allergen-Information/Food-of-Animal-Origin/Fish/Salmon-Atlantic/

https://www.jacionline.org/article/S0091-6749(05)80154-X/fulltext

https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/j.1398-9995.2010.02463.x

https://acaai.org/allergies/types/food-allergies/types-food-allergy/fish-allergy

http://research.bmh.manchester.ac.uk/informall/allergenic-food/index.aspx?FoodId=5022

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1401644

Disclaimer

65 Condivisioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi